La musica elettronica in Italia: Nameless Music Festival 2017

Il 2, 3 e 4 giugno 2017 si è svolta a Barzio (LC) la 5^ edizione del festival EDM leader in Italia che quest’anno ha toccato e superato le 30.000 presenze portando artisti internazionali quali Zedd, Axwell /\ Ingrosso, Afrojack (i 3 headliner), Alan Walker e i nostri Merk & Kremont… Ecco come è andata!

Day 1

Partiti da Milano, siamo arrivati in Via Fornace Merlo (dove è collocato il festival) alle 14:45 circa e siamo riusciti a vedere 3 pupilli di Nameless Music Festival: Marble, Kharfi e SLVR, che ha regalato alla folla anche la sua collaborazione con i Delayers in uscita su Spinnin e supportata da artisti del calibro di Jauz e Dimitri Vegas & Like Mike. Successivamente abbiamo assistito alla performance di Angemi (secondo artista italiano ad esibirsi nel mainstage di Tomorrowland, il famoso festival che si tiene annualmente a Boom, in Belgio) il quale ha portato un set composto quasi interamente da proprie produzioni. Subito dopo sono saliti sul palco SDJM, il duo composto da Simon De Jano e Madwill che sta scalando le classifiche di tutto il mondo con la loro “The Heat”, proponendo un set molto divertente (anche se, secondo il mio parere, la breve parte di “Può accompagnare solo” poteva essere evitata). I due hanno concluso con il loro remix di “Girl at Coachella” di Matoma, il quale li ha succeduti con un set abbastanza confusionario e con scelte poco studiate. Alle 19:50 ha dominato il palco un pezzo pregiato della “Axtone”, Shapov, con un set progressive che ha fatto saltare la folla per tutto il tempo prima di passare al dj mascherato Malaa, membro della “Pardon my French”, il quale ha presentato un set di bass house molto coinvolgente ed emozionante. A serata inoltrata è arrivato il momento del dj e producer statunitense Jauz, che ha fatto saltare e “pogare” il pubblico, letteralmente impazzito (in senso positivo, ovviamente). E’ toccato a Zedd, vincitore di un Grammy nel 2014 per la sua canzone “Clarity”, chiudere la prima giornata proponendo un set favoloso composto da generi diversi, dalla dubstep alla progressive, talvolta spingendosi sul trash italiano con brani quali “L’amour toujours” e “Tu vo fa l’americano”.

Day 2

Il secondo giorno siamo arrivati al festival più tardi (16:30 circa) per assistere al set dei Reebs e i 45 minuti di trap/dubstep proposti dall’unica donna che si è esibita a Nameless, Amy Jane Brand. A lei è succeduto il giovane membro della Barong Family, Chace, il quale ha preparato la folla a Kayzo. Con un set stratosferico in cui hanno dominato hardstyle, trap e dubstep, l’americano è stato proclamato re di Barzio. Successivamente è stato il turno del giovane Throttle che ha portato un set future house molto tranquillo ma coinvolgente, in attesa del duo EDM italiano più in voga del momento: Merk & Kremont. I due hanno regalato al pubblico un set con molte sonorità progressive, proponendo però anche molte ID, in particolare il loro ultimo singolo attualmente in onda su tutte le radio “Sad Story”, non è mancato il coinvolgimento della Dark Polo Gang. Prima di ospitare gli headliners della seconda giornata si è esibito un altro membro della “Pardon my French”, Tchami, che ha proposto un set rivoluzionario con dei suoni future house spettacolari e delle produzioni emozionanti. Infine è stato il turno dei 2 dj e producers più attesi, “2/3 degli Swedish House Mafia”: Axwell /\ Ingrosso. Il duo svedese ha regalato al pubblico di Barzio un set emozionante, energico e nostalgico riportando alla memoria vecchie hit come “One” , “Don’t you worry child” e “Greyhound”, ma anche produzioni più recenti quali “Sun is shining” e “More than you know” passando per le loro tracce “da solisti” come “Calling”, “Reload” e “Barricade”. Insomma, tante emozioni racchiuse in 1 ora e mezza di musica.

Day 3

Il terzo giorno era il più atteso in quanto ci incuriosivano molti degli artisti che si sarebbero esibiti. La giornata è iniziata con la tranquillità delle sonorità tropical di Sonny Alven, per poi proseguire con la progressive del pupillo di Afrojack Dj Ravitez, nonchè membro della sua label “Wall Recordings”. A lui è seguito Grandtheft che onestamente parlando non abbiamo seguito con particolare attenzione, ma che ha proposto molta trap, la quale può essere definita come il sound del 2017. Alle 19:50 è arrivato il dj di Los Angeles Valentino Khan, autore della hit “Deep Down Low” che ha proposto un set principalmente trap e dubstep, passando anche a brevi momenti di future house e hardstyle. Dopodiché è toccato a Vini Vici che ha fatto saltare il mainstage a ritmo di trance e psy trance con le hit “Great spirit” (realizzata con Armin Van Buuren) ed il remix di “Free Tibet”. All’ ultimo headliner è preceduto il giovane dj e producer classe 1997 Alan Walker (qui la recensione della serata al Fabrique di Milano https://lostintraveland.com/2017/02/22/alan-walker-presenta-walker-tour/ ), che non smette mai di stupirci alternando dubstep e altri generi musicali alle sue produzioni più famose quali “Faded”, “Sing me to sleep” e “Alone”. E’ stato Afrojack ha chiudere la 5^ edizione del festival, regalando alla folla un set composto da molta progressive ma anche big room, dubstep e altri generi che hanno fatto saltare il pubblico dal primo all’ultimo drop, facendoci sentire nuove ID e il risultato della sua nuova collaborazione con David Guetta.

Considerazioni su Nameless Music Festival? Per noi non è semplicemente un festival, ma anche una casa e un luogo in cui rifugiarsi 3 giorni all’anno, stare in un luogo magico immerso tra le montagne di Lecco ed un panorama mozzafiato, sentire buona musica, mangiare bene (cosa difficile a festival ed eventi, il cibo all’interno era ottimo, soprattutto la salamella e le patatine!), stare con nuovi e vecchi amici ma soprattutto con altre migliaia di persone di diverse nazionalità ma uniti da un’unica passione: la musica.

18920346_10209558964833542_3938352523519556517_nIl due svedese Axwell /\ Ingrosso durante il loro set

Se volete partecipare alla prossima edizione di Nameless (1-2-3 giugno 2018 a Barzio, Lecco) ecco il link per acquistare i biglietti http://www.namelessmusicfestival.com/it/home/#tickets

Per altre foto e articoli seguiteci su Facebook https://www.facebook.com/lostintraveland/ e Instagram https://www.instagram.com/lostintraveland/

Greta & Nicholas

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...