Alla scoperta di Roma in meno di 24 ore!

Roma in un solo giorno? Sì è possibile!

Sabato 6 Maggio 2017 ci siamo cimentati in una sfida particolare: visitare Roma -o meglio, le attrazioni principali- in un solo giorno. Ora possiamo dirvi che ci siamo riusciti! Ecco come:

Alle ore 9:00 siamo arrivati alla stazione Roma Termini e da lì abbiamo acquistato il biglietto giornaliero per i mezzi pubblici (prezzo: 7,50€). Così abbiamo preso la metro blu e siamo scesi alla fermata “Colosseo”. Uscendo dalla stazione della metro abbiamo potuto ammirare l’immensità e la bellezza di una delle 7 meraviglie del mondo moderno, l’unica nel nostro paese: il Colosseo. Successivamente abbiamo intrapreso una piacevole camminata fino a Piazza del Popolo, passando per l’Arco di Costantino ed i Fori Imperiali, fino ad arrivare alla Basilica di Santa Maria in Cosmedin dove abbiamo visto e fotografato la Bocca della Verità. Da quì ‘gambe in spalla’ in direzione Piazza Venezia con l’omonimo palazzo ed il Vittoriano, dal quale si può godere di una vista panoramica su Via del Corso. Proprio percorrendo la via si ha l’impressione di essere in un vero e proprio museo a cielo aperto, con scavi nelle strade oltre a fontane e piazze visibili per tutte le traverse della via più ‘in‘ di Roma. La prima attrazione delle traverse di Via del Corso è la maestosa Fontana di Trevi (foto in apertura dell’articolo). Dopo esserci recati a vedere i palazzi politici italiani quali Palazzo Chigi e Montecitorio, ci siamo diretti verso la scalinata più famosa del bel paese, quella di Piazza di Spagna, dove abbiamo sostato per pranzare in uno dei ristoranti della zona.

Subito dopo pranzo siamo andati nella famosa piazza dove si tengono eventi romani e nazionali, Piazza del Popolo, dalla quale abbiamo poi preso la metro per cambiare Stato ed andare nello Stato Vaticano. Quì abbiamo potuto ammirare la Basilica di San Pietro e la finestra da cui si affaccia il Papa (se avete più giorni, vi consigliamo di visitare anche i Musei Vaticani, tra cui la Cappella Sistina, prenotabili online con i biglietti ‘salta coda’). Abbiamo poi intrapreso la strada per Castel Sant’Angelo, fermandoci per qualche souvenir (come Hard Rock Cafè o anche semplici bancarelle per calamite). Vi consigliamo vivamente di salire sul castello: questo gode di un’ottima vista su San Pietro e di Roma più in generale; inoltre l’ingresso è economico e non si perde molto tempo nel fare la fila per entrarvi. Da qui siamo tornati alla fontana di Trevi per gustarci un gelato al Magnum Store e recarci all’isola Tiberina per osservare il tramonto sul Tevere. Dopo tanta storia e bellezza ci siamo recati in stazione per tornare a casa, concedendoci un’ultima visita al Colosseo.

IMG_20170506_192831.jpg

Possiamo confermare che Roma è una città ricca di storia e bellezza, ma con molti difetti come le strade colme di buche e trafficate, oltre alla troppa spazzatura molto vistosa anche in luoghi storici.

Di seguito una piccola spiegazione dei luoghi che abbiamo visitato:

1) Colosseo: originariamente conosciuto come Amphitheatrum Flavium (italiano: Anfiteatro Flavio) o semplicemente come Amphitheatrum, è il più grande anfiteatro del mondo, situato nel centro della città di Roma. In grado di contenere un numero di spettatori stimato tra 50.000 e 75.000 unità, è il più importante anfiteatro romano, nonché il più imponente monumento dell’antica Roma che sia giunto fino a noi, conosciuto in tutto il mondo come simbolo della città di Roma e uno dei simboli d’Italia. Inserito nel 1980 nella lista dei Patrimoni dell’umanità dall’UNESCO, assieme a tutto il Centro storico di Roma, le Zone extraterritoriali della Santa Sede in Italia e la Basilica di San Paolo fuori le mura, nel 2007 il complesso, unico monumento europeo, è stato anche inserito fra le Nuove sette meraviglie del mondo, a seguito di un concorso organizzato da New Open World Corporation (NOWC).

2) Arco di Constantino: è un arco trionfale posto vicino al colosseo.

3) Fori Imperiali: costituiscono una serie di piazze monumentali edificate nel corso di un secolo e mezzo nel cuore della città di Roma da parte degli imperatori.

4) Bocca della Verità: è un antico mascherone in marmo pavonazzetto, murato nella parete del pronao della chiesa di Santa Maria in Cosmedin di Roma dal 1632. Originariamente nell’antica Roma era un tombino, ma col passare degli anni è stato immerso da leggende che lo hanno reso famoso.

5) Vittoriano: non è mai stato solo un monumento da contemplare, ma da sempre è anche teatro di importanti momenti celebrativi.

6) Fontana di Trevi (nella foto in apertura): è la più grande e una fra le più note fontane di Roma; è considerata inoltre una delle più celebri fontane del mondo. Il monumento è poi protagonista di una delle scene più famose del cinema italiano e, forse, di quello mondiale: in La Dolce Vita di Federico Fellini, del 1960, Anita Ekberg si tuffa nella vasca, invitando Marcello Mastroianni a fare lo stesso.

7) Piazza di Spagna: con la scalinata di Trinità dei Monti, è una delle più famose piazze della capitale. Deve il suo nome al palazzo di Spagna, sede dell’ambasciata dello stato iberico presso la Santa Sede. Al centro della piazza vi è la famosa Fontana della Barcaccia (nella foto sottostante).

IMG_20170529_212146_934

8) Piazza del Popolo: è una delle più celebri piazze di Roma, ai piedi del Pincio.

9) Basilica di San Pietro: è una basilica cattolica della Città del Vaticano; simbolo dello Stato del Vaticano, cui fa da coronamento la monumentale piazza San Pietro. In quanto Cappella pontificia, posta in adiacenza del Palazzo Apostolico, la basilica di San Pietro è la sede delle principali manifestazioni del culto cattolico ed è perciò in solenne funzione in occasione delle celebrazioni papali, ad esempio per il Natale, la Pasqua, i riti della Settimana Santa, la proclamazione dei nuovi papi e le esequie di quelli defunti, l’apertura e la chiusura dei giubilei e le canonizzazioni dei nuovi Santi.

10) Castel Sant’Angelo: è un monumento di Roma, situato sulla sponda destra del Tevere di fronte al ponte Sant’Angelo, a poca distanza dal Vaticano.

11) Isola Tiberina: nata in modo alluvionale, è l’unica isola urbana del Tevere, nel centro di Roma.

IMG_20170507_221022_541

Per maggiori informazioni commentate o scriveteci su Facebook https://m.facebook.com/lostintraveland/ o via mail lostintraveland@gmail.com

Seguici su instagram @lostintraveland e Facebook!

Nicholas & Greta

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

    1. lostintraveland ha detto:

      Grazie mille 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...